A dicembre del 2010 si venne a sapere che gli addetti sarebbero stati messi in cassa integrazione. Per questo, in segno di mobilitazione, alcuni fra i lavoratori decisero di salire in cima, a 176 metri di altezza, iniziando così una lotta pacifica. "Con l'abbattimento se ne va un simbolo - sottolinea Nicoletta Zago, pasionaria di quelle vertenze sindacali - ma il guaio è che non vediamo certezze all'orizzonte. Quante promesse e quanti tavoli ministeriali sono stati fatti per rilanciare l'area industriale del Veneziano, una delle più importanti di tutta Europa. Compresa la chimica verde e i posti di lavoro, che stiamo ancora aspettando".

Vinyls,