Giovedì 5 febbraio 2015, presso la sede di Confindustria si sono incontrate le RSU, le segreterie territoriali FILCTEM e FEMCA con l’azienda calzaturiera di G.A. Operations della sede di Fossò.

L’incontro è stato urgentemente richiesto dalle segreterie territoriali in quanto è stata prospettata da parte dell’azienda una notevole riduzione degli ordinativi per la prossima collezione primavera/estate e quindi un ridimensionamento dell’organico aziendale.

Purtroppo 11 lavoratrici e lavoratori a tempo determinato o interinali nelle prossime settimane non verranno confermati nell’organico aziendale.

 

 

Nel dramma di dover apprendere dall’azienda che 11 loro dipendenti non lavoreranno più per la G.A. Operations, si aggiunge la  beffa che buona parte di questi lavoratori erano a tempo determinato o interinali già da qualche anno e quindi pienamente inseriti nella produzione aziendale e in attesa di essere definitivamente confermati a tempo indeterminato.

Come FILCTEM CGIL riteniamo profondamente ingiusto che questi lavoratori debbano per l’ennesima volta subire l’ingiustizia di una precarietà a vita e prendiamo atto, senza condividere, che anche un gruppo importante come la G.A. Operations sfrutta al massimo le potenzialità delle leggi sul precariato. Abbiamo più volte incalzato l’azienda di rivedere i loro piani per non arrivare alla riduzione di personale prospettando un rientro presso la sede di Fossò di produzioni che vengono fatte in laboratori esterni, ma l’azienda ha rifiutato tale prospettiva ritenendo le produzioni fatte esternamente poco remunerative. La situazione del calzaturificio di Fossò si fa particolarmente preoccupante considerando che non più tardi di novembre le organizzazioni sindacali con l’azienda hanno dovuto affrontare il trasferimento del reparto pelletteria a Milano coinvolgendo 27 lavoratori attraverso ricollocazione, mobilità e cassa integrazione straordinaria e riducendo sensibilmente le attività nella realtà veneziana.

L’azienda, per rispondere a questo difficile momento, ha intenzione di presentare un piano di azione di efficientamento e riduzione dei costi attraverso un percorso di formazione per aumentare la polivalenza dei lavoratori e un più efficiente controllo della qualità del prodotto, oltre a questo ha prospettato la revisione dei fornitori esterni per seguire una strada di maggiore trasparenza e controllo. Come FILCTEM CGIL di Venezia, in attesa di un piano industriale complessivo, riteniamo questo ultimo aspetto importante perché finalmente in un tavolo dove sono presenti le OO.SS., Confindustria, ACRIB e azienda si prende atto di un grave problema che insiste sul Distretto  che è quello delle aziende di fornitura che spesso sono coinvolte da lavoro nero e illegalità. Il fatto che un gruppo come la G.A. Operations voglia fare chiarezza sulle proprie aziende fornitrici non può che essere interpretato come un passo in avanti verso la lotta all’illegalità e al massimo ribasso.

Come organizzazioni sindacali abbiamo chiesto di essere coinvolti in questa operazione di verifica e di avere una discussione sempre aperta nelle modalità di gestione delle forniture e degli appalti.

Martedì prossimo le OO.SS. insieme con le RSU incontreranno i lavoratori in assemblea per informarli dell’esito dell’incontro ed eventualmente condividere insieme a loro anche azioni di protesta per la riduzione del personale.

La FILCTEM CGIL di Venezia resta comunque seriamente preoccupata per il futuro di questa realtà e in attesa della presentazione del piano industriale incalzerà l’azienda per capire meglio l’esternalizzazione delle produzioni Emporio Armani verso l’est europeo. Inoltre chiediamo alla segreteria nazionale di attivare un coordinamento e di richiedere alla G.A. Operations un incontro a livello di gruppo per fare chiarezza sulle prospettive industriali in Italia.

 

Il segretario

Davide Camuccio

Fossò, 5 febbraio 2015

Mailinglist

Iscriviti alla nostra mailinglist e sarai il primo a consocere le ultime novità
Please wait

TWITTER

La Gente con noi . . . noi con la Gente

Comunicati Filctem e CGIL

  • Ci mancherai Annalisa . . . .

     
    Questa notte ci ha lasciato la compagna e amica Annalisa Salmistraro, delegata della Safilo di Santa Maria di Sala. La Filctem Cgil di Venezia esprime tutto il suo dolore ed esprime condoglianze alla famiglia. 
    Annalisa era una delegata storica della Safilo e una dirigente sindacale componente del Direttivo della Filctem Cgil di Venezia. Sarà ricordata per il suo profondo impegno verso i più deboli, per la sua dedizione nel difendere i diritti e le tutele delle proprie colleghe di lavoro. Sempre in prima fila nelle lotte che hanno caratterizzato gli ultimi anni della storia turbolenta del Gruppo Safilo.
    Ci mancherai Annalisa, che la terra ti sia lieve.
     
    Filctem Cgil di Venezia
     
    Venerdì 10 luglio 2020

     

    Davide Camuccio
     
  • Al Compagno Bruno Filippini

     


     

     


     

    Sono passati ormai due anni dalla scomparsa del nostro caro amico e compagno Bruno Filippini.

    La FILCTEM CGIL di Venezia continua a ricordarlo come un compagno che ha fatto vivere momenti indimenticabili e di valore inestimabile a chi, come molti di noi, si stava affacciando in un mondo così complesso come quello del sindacato, trasmettendo valori ed insegnamenti che difficilmente ci abbandoneranno.

    Bruno ci ha fatti crescere lasciando dentro ognuno di noi un pezzo di sé stesso, è sempre stato per noi una spalla e ci ha sempre dato consigli, senza mai togliere autonomia di pensiero, per affrontare, con responsabilità, le grandi vertenze che abbiamo vissuto in questi ultimi anni.

    Con le sue qualità e con i suoi consigli Bruno ci ha fatto capire quanto grande è la nostra organizzazione e come viverla.

    Sono molti i valori che abbiamo assimilato standogli vicino, valori che ci accompagneranno per il resto della nostra vita, non solo sindacale.

    Bruno è la storia del nostro Sindacato e del Petrolchimico di Porto Marghera e l’ha vissuta con grande responsabilità nei momenti più bui contro il terrorismo e quando il sindacato non aveva grandi radici all’interno delle grandi aziende.

    Bruno diceva spesso: “Quando i lavoratori sono con te e condividono le scelte, nessuno può mettere in discussione quello che stai facendo”. Non è una frase banale, ma è un modo di rappresentare con forza, passione e determinazione i più deboli, quelli che subiscono ingiustizie, la parte della società che è sempre stata messa in discussione da chi ha un potere più alto.

     Sei sempre con noi compagno!

     

    La segreteria FILCTEM CGIL di Venezia

    Mestre, 26 settembre 2019

     
  • UN SALUTO ED UN ABBRAACIO A LUCIA


     

     

    Abbiamo appreso con sgomento ed incredulità la notizia della prematura ed improvvisa scomparsa della compagna Lucia Berto.
    Lucia è stata segretaria generale della FILCEA Venezia, segretaria della CGIL di Padova e dal 2017 faceva parte della segreteria dello SPI Cgil di Padova.
    Compagna storica e persona speciale, sempre in prima linea nella difesa dei diritti delle donne, dei lavoratori e delle lavoratrici.
    La ricordiamo per il suo indiscusso impegno e professionalità alla guida della FILCEA di Venezia in un periodo politico-sindacale difficile e caratterizzato da profonde
    trasformazioni del sito produttivo di Venezia.
    Ricordiamo la sua umanità nel confrontarsi con le lavoratrici, i lavoratori e i propri collaboratori avendo sempre un momento di ascolto per ognuno di noi.
    La FILCTEM CGIL di Venezia esprime il proprio cordoglio alla figlia Marina e alla famiglia
    e ai compagni dello SPI CGIL di Padova.

    La segreteria FILCTEM CGIL di Venezia

     
  • GRANDI NAVI A VENEZIA