Raggiunto accordo tra le parti per il rinnovo del CCNL 2019 - 2022.
La parte economica formata dagli elementi della retribuzione TEM (trattamento economico minimo) e TEC (trattamento economico complessivo) raggiunge un montante di salario complessivo pari a 129 euro.
L 'aumento sui minimi contrattuali (TEM) è 97 euro nel triennio:
30 euro gennaio 2019
27 euro gennaio 2020
24 euro luglio 2021
16 euro giugno 2022

Elemento distinto della retribuzione (EDR)  31 euro da gennaio 2019

1 euro per il turno notturno

In sintesi le modifiche riguardo la parte normativa:
alternanza scuola lavoro
Viene istituita la figura del delegato alla formazione.
Certificazione della formazione.
In tema di appalti viene istituto il coordinatore RlSSA di sito.

Segue comunicato ufficiale.

Raggiunto accordo tra le parti per il rinnovo del CCNL 2019 - 2022.

La parte economica formata dagli elementi della retribuzione TEM (trattamento economico minimo) e TEC (trattamento economico complessivo) raggiunge un montante di salario complessivo pari a 129 euro.
L 'aumento sui minimi contrattuali (TEM) è 97 euro nel triennio:
30 euro gennaio 2019
27 euro gennaio 2020
24 euro luglio 2021
16 euro giugno 2022

Elemento distinto della retribuzione (EDR)  31 euro da gennaio 2019

1 euro per il turno notturno

In sintesi le modifiche riguardo la parte normativa:
alternanza scuola lavoro
Viene istituita la figura del delegato alla formazione.
Certificazione della formazione.
In tema di appalti viene istituto il coordinatore RlSSA di sito.
Segue comunicato ufficiale.

Presente la FILCTEM CGIL BRINDISI quale componenti della delegazione nazionale.
Diverse le novità a partire dallo slittamento di un semestre della scadenza triennale, pertanto avrà valore da gennaio 2019 a giugno 2022. Il successivo sarà luglio 2022 giugno 2025.

Prevede il mantenimento dell’attuale EDR di 22,00€, a cui si aggiungeranno ulteriori 9,00€ da gennaio 2019. Si ricorda che da luglio 2018 l’EDR sarebbe dovuto essere cancellato.

Però prevede che l’ultima trance dell’attuale ccnl vigente di 15,00€ prevista per dicembre 2018 non venga erogata.

Gli aumenti economici sui minimi saranno come da tabella seguente, a cui va aggiunto l’importo di 22,00+9,00€ come EDR, alla categoria D1.

A1. 145,17€
Gen2019. 44,90€. Gen2020. 40,41€. Lug2021. 35,92€. Giu2022. 23,94€

B1. 118,77€
Gen2019. 36,73€. Gen2020. 33,06€. Lug2021. 29,39€. Giu2022. 19,59€

C1. 105,58€
Gen2019. 32,65€. Gen2020. 29,39€. Lug2021. 26,12€. Giu2022. 17,41€

D1. 97,00€
Gen2019. 30,00€. Gen2020. 27,00€. Lug2021. 24,00€. Giu2022. 16,00€

E1. 82,48€
Gen2019. 25,51€. Gen2020. 22,96€. Lug2021. 20,41€. Giu2022. 13,60€

F. 65,97€
Gen2019. 20,41€. Gen2020. 18,37€. Lug2021. 16,33€. Giu2022. 10,88€

Verrà riconosciuto un aumento di 1,00€ per indennità notturna.

Le verifiche sugli scostamenti inflattivi avverranno a giugno 2021, non prevedrà un automatismo ma una contrattazione ma soprattutto non toccherà i minimi ma agirà su EDR. E’ prevista la possibilità su base individuale di destinare quote di salario, di partecipazione, per la riduzione di orario di lavoro. Istituzione del fondo TRIS per il ricambio generazionale.

Sul mercato del lavoro è previsto la definizione di una nuova intesa a valle dell’attrazione dell’attuale Decreto Dignità o sue successive modifiche.
Importanti novità normative tutte accettate dalle parti datoriali, su formazione, salute e sicurezza. Dopo una lunga trattativa che ha sottolineato il gran lavoro fatto dagli iscritti che hanno avuto un ruolo importante nel suggerimento della piattaforma poi sottoposta alle parti datoriali.


 

Nella Carta dei Diritti Universali del Lavoro, facciamo la nostra proposta sul lavoro occasionale. Eccola:
(art. 80 della proposta di legge di iniziativa popolare della CGIL per la carta dei diritti)
Contratto di lavoro subordinato per lavoro occasionale:
il contratto di lavoro subordinato occasionale ha ad oggetto prestazioni di natura meramente occasionale o saltuaria rese dai soggetti di cui al comma 2, nell’ambito:
a) dei piccoli lavori di tipo domestico familiare, compresi l’insegnamento privato supplementare, i piccoli lavori di giardinaggio e l’assistenza domiciliare occasio-
nale ai bambini e alle persone anziane, ammalate o con handicap;
b) della realizzazione da parte di privati di manifestazioni sociali, sportive, culturali o caritatevoli di piccola entità;
2. Possono svolgere lavoro subordinato occasionale i seguenti soggetti:
a) studenti
b)inoccupati
c) pensionati;
d) disoccupati non percettori di forme previdenziali obbligatorie di integrazione al reddito o di trattamenti di disoccupazione, anche se extracomunitari regolarmente
soggiornanti in Italia nei sei mesi successivi alla perdita del lavoro;
3. Il singolo lavoratore può essere occupato presso lo stesso datore di lavoro, in virtù di uno o più contratti di lavoro subordinato occasionale, per un periodo di tempo
complessivamente non superiore a 40 giorni nel corso dell’anno solare, ed i relativi compensi non possono essere superiori a € 2.500"

di Giacomo Licata, segretario Camera del Lavoro di Como


Ministro Poletti, foto: web

Pagina 1 di 2

Iscrizione Mailinglist

Iscriviti alla nostra mailinglist e sarai il primo a consocere le ultime novità
Please wait